L'eredità di Malandra

Filippo Malandra un pastore abruzzese che da poco ha passato gli anta Adottato dal patrigno pi per necessit che per a, trascorre una vita povera e piena di stenti, portando avanti, sin dalladolescenza, il proprio gregge lungo gli impervi sentieri di montagna Le sue giornate sono avvilenti e ripetitive, la sua ignoranza precede i suoi passi peggio di unombra e il suo destino sembra essere segnato nel vedersi invecchiare in solitudine allinterno della sua capanna di legno fatiscente Un giorno, per, un uomo dallaspetto curato che indossa un vestito elegante, si presenta davanti alla sua porta con una valigetta in mano, in quella precisa fase della sua esistenza si ritrover a fare una scelta.
L eredit di Malandra Filippo Malandra un pastore abruzzese che da poco ha passato gli anta Adottato dal patrigno pi per necessit che per a trascorre una vita povera e piena di stenti portando avanti sin dalladolescenza

  • Title: L'eredità di Malandra
  • Author: Gero Marino
  • ISBN:
  • Page: 223
  • Format: Formato Kindle
  • 1 thought on “L'eredità di Malandra”

    1. Ho sempre amato i romanzi sul paranormale, ma questo romanzo mi ha davvero stupito. Malandra è un pastore che trascorre le sue giornate occupandosi delle sue pecore e della sua baracca. Un giorno però, la vita di Filippo sarà scombussolata dall’arrivo, sulla porta di casa, di un avvocato che gli cambierà la vita. Appena l’avvocato gli rivela il contenuto del testamento, Filippo si troverà a decidere se recarsi a Milano a verificare cosa ha ereditato oppure rimanersene nel suo paese i [...]

    2. "L'eredità di Malandra" è un romanzo che si legge velocemente e colpisce per lo stile e il contenuto. Filippo è un pastore abruzzese che, dopo aver ricevuto l'inaspettata notizia di una altrettanto inaspettata eredità, parte per Milano alla scoperta dell'inatteso lascito. Seguiranno una serie di avventure che lo vedranno fare i conti con strambi personaggi - tra cui uno molto particolare - e situazioni paradossali. Non mancano i momenti di suspense, quelli comici, il tutto a fare da contorno [...]

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *